L’inestimabile valore dello sport e di CCNA! (parte 3)

Il prodigio, ma ce lo aspettavamo tutti, è avvenuto con i ragazzini dell’U14.
La trappola, se di trappola si può parlare, era che le aspettative dei tifosi, erano tutt’altre che segrete e trattenute, per cui, anche per il fatto di giocare in “casa” e davanti ad un numeroso pubblico, l’ansia e il peso è stato certamente avvertito anche dai nostri piccoli canoisti. I cui nomi è bene impariamo a ricordare… il capitano Antonio Illiano e poi Roberto Guidone, Leonardo Boddi, Nicola Cavallo, Giovanni Mollo, Christian Bentivoglio, Bruno Valerio Della Ragione, Simone Iovine, Teresa Barone, Mattia Grande… Bravissimi, dal primo all’ultimo!
Nel girone in cui per regolamento, si gioca contro tutti, i ragazzi vincono in scioltezza le gare che devono senza battere ciglio, e affondano il Cagliari, Ferrara e l’Arenzano. Poi nelle due ostiche partite col Posillipo e col Chiavari, mostrano un carattere e una determinazione che li portano dritti e spediti in finale. Due pareggi sudati e conquistati con ferocia e una magnifica forza di volontà.
Il Posillipo lo rivediamo in finale. Nel girone, proprio a dimostrazione di quanto le due squadre siano equilibrate, la sfida finisce pari, con un gol per tempo per parte.
E la finale non è da meno. CCNA passa in vantaggio ma viene recuperata e sorpassata. Giochiamo per qualche minuto senza il capitano Antonio Illiano per un verde, il portierone Giovanni Mollo si supera parando un rigore e mantenendo la propria squadra in partita. Poi l’entusiasmante finale di gara… Lo strameritato pareggio e ancora in inferiorità per un altro severissimo verde. Ma i “leoncini” hanno progettato la chiusura perfetta, anche se al cardiopalmo. Controsorpasso e via verso la gloria! Il Posillipo va in “confusione” e finisce la partita addirittura con due canoisti in meno.
Sul gradino più alto del podio ci sono gli strepitosi ragazzi U14 del CCNA!

E tutt’attorno gli altrettanto straordinari genitori che in ogni modo hanno tifato e supportato i ragazzi. Tutti i ragazzi. Correndo da parte a parte dei campi di gioco!

Meraviglioso! E meravigliosi!

Ora senza dilungarmi oltre voglio sottolineare una delle foto più belle di questo primo scorcio di stagione.

C’è una delle quote rosa del CCNA U21.
C’è Fabrizia Illiano, con un sorriso coinvolgente che si batte da campionessa.
C’è quello che ci deve sempre essere.
Impegno, fatica, determinazione e divertimento.

E ora, alla fine di questa lunga passeggiata assieme a CCNA e ai nostri ragazzi… vi faccio una semplice domanda.
Avete pensato, durante la lettura di queste righe, anche una sola volta, una sola, alla guerra, al covid, alla benzina, al gas, al capufficio, al traffico, allo stress o a quanto ci angoscia e ci deprime ogni giorno?
Ecco il bene che fa lo sport, che ci fanno i nostri ragazzi e che fa CCNA!
Una parentesi di mondo come tutti vorremmo che fosse, sempre!

Gino Illiano
(Grazie per le foto a chiunque le abbia scattate e soprattutto a Michele Palma Esposito)
(E grazie a Federica Castaldi, assieme abbiamo condiviso pensieri, riflessioni e idee che hanno partorito questa lunga chiacchierata…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com