Golden Boys!

Meravigliosi Campioni d’Italia U14!
Presentiamoli, uno ad uno, da sinistra a destra, come sono in foto, e come meritano.
Jacopo Scamardella (6 gol), Agostino Palumbo (2 gol), Valerio Illiano (4 gol), Marco Carannante (4 gol), Simone Botte (4 gol), Fabio Della Ragione (11 gol), Matteo Del Sorbo (12 gol).
6 partite giocate, 6 partite vinte!
43 gol realizzati (media 7 gol a partita!), soli 9 gol subiti!
9 prime palle conquistate su 12 (8 di Matteo)…
Numeri record per una squadra entusiasmante!
Tanta superiorità, sarà stata una passeggiata allora…
Niente è facile nello sport. Gli avversari in acqua c’erano eccome!
Quelli della finale, ad esempio. I triestini del Nazario Sauro hanno macinato altrettanti record durante il torneo. Arrivavano imbattuti e con un pacchetto offensivo che vantava pure più gol di quelli realizzati dal CCNA U14.
Non c’è stata storia. Nonostante una partita tesa e a tratti anche equilibrata, come è giusto che sia una finale, attesa e voluta. Il risultato di 7-4 con cui CCNA U14 regola la sfida con i pari età friulani, è stata la naturale e perfetta conclusione di un cammino splendido, compiuto senza alcuna esitazione. Un solo obiettivo nei pensieri dei ragazzi… vincere. E a vederli giocare, pagaiata dopo pagaiata, ogni dubbio è velocemente svanito. Ce l’hanno fatto sentire nell’aria la voglia e la sicurezza.
Il torneo ha vissuto la complicazione del cattivo tempo che domenica si è abbattuto su Roma. Alla “primavera” del sabato, ha fatto seguito l’autunno più classico, che ha concesso una fortunata tregua proprio per la disputa della finale.
Considerando che non era previsto pubblico… beh, i ragazzi non sono mai stati veramente “soli”.
Il Club è sbarcato a Roma con ben 4 squadre e al countdown, quando il fischio dell’arbitro ha decretato la fine delle ostilità e i nostri ragazzi Campioni d’Italia, gli amici sono spuntati come i funghi squarciando con le loro urla di gioia il pomeriggio del parco dell’Eur!
Amici e genitori, questi ultimi emozionati certamente più degli stessi ragazzi!
Molti momenti di questa avventura trionfale meritano di essere segnalati.
Tra tutti, i brividi alla presentazione delle squadre finaliste, accompagnate dalle note dell’inno nazionale. Emozioni impagabili, per i canoisti in campo, e a giudicare dai lucciconi agli occhi, anche per mamme e papà. Il ringraziamento va all’organizzazione che forse ha ascoltato il nostro suggerimento in merito proprio a questo argomento. Il buonsenso che paga.
E mentre sbocciava una nuova generazione di campioni, un’altra ha cominciato a pagaiare e a seguirne le orme. Una seconda squadra U14 si è fatta conoscere ed apprezzare. Questa volta per colore, calore e simpatia. Ma dati gli esempi, non abbiamo alcun dubbio che sentiremo parlare di loro nelle prossime stagioni per meriti e risultati. Antonio Illiano, Christian Bentivoglio, Mollo Giovanni Gino e Mollo Giovanni Maria, Giosuè Iacolare, Francesca D’alessio, Cavallo Nicola, Della Ragione Bruno Valerio. Nel frattempo hanno battuto la Pro Scogli Chiavari e la Polisportiva Catania, risultati che non possono vantare in tanti. Sono arrivati sesti all’esordio nella classifica finale e terzi in solitario nel girone, mai intimiditi nemmeno contro il Nazario Sauro e l’Eur, finaliste e semifinaliste del torneo. All’esordio. Bravi!
In altre stagioni, una trasferta così trionfale avrebbe avuto un seguito al rientro a casa e poi adeguati festeggiamenti per i neo Campioni d’Italia nelle settimane a seguire.
La vita purtroppo ci costringe a sacrifici e a spostarli.
Ma festeggeremo. Tutti assieme. Se lo meritano.
È una promessa!
Tutti assieme, come sempre!

Gino Illiano
Addetto Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com