Campionato Italiano “Serie A Junior” (raggruppamento nord)

 

Cagliari
sabato 6 luglio
ore 15.00 – CCNA – Ancona
ore 17.00 – CCNA – Ichnusa
ore 18.25 – CCNA – N.Sauro

domenica 7 luglio
ore 09.00 – CCNA – Ancona
ore 11.00 – CCNA – Ichnusa
ore 12.25 – CCNA – N.Sauro

CCNA esordisce nella stagione 2019 nella categoria U18, ora Serie A Junior.
Dopo una breve parentesi, durante la quale pareva dovessimo “approdare” a Siracusa, sarà Cagliari la meta che ci vedrà pagaiare il prossimo week end.
Occorre per la squadra di CCNA di questa categoria fare un piccolo passo indietro e ripercorrerne molto velocemente le ultime tappe.
Appena chiusa con la vittoria di Milano la stagione 2018 per l’allora U14, si iniziò abbastanza rapidamente a pianificare quella successiva.
Il fronte dei genitori, entusiasta per il risultato appena ottenuto, mordeva la polvere e premeva i “quadri tecnici” per sapere che avrebbero affrontato i ragazzi.
L’approdo naturale per la squadra è ovviamente quello dell’U16, anche se a livello nazionale, la categoria non riscuote molti consensi e sono poche le squadre che si iscrivono.
Tra le altre cose, si risolve tutto in una unica giornata. E se occorre fare esperienza, sembra a tutti molto poco. Magari, ci mettiamo un campionato di B, saranno “scoppole”, ma quello che conta è cumulare partite, imparare, crescere… e poi c’è la Coppa Italia U18, facciamo anche quella e la stagione può dirsi “adeguata”.
La speranza, durante i discorsi della scorsa estate, era quella di non scoraggiare troppo squadra e famiglie, se non fossero arrivati i risultati, in fondo la B e la Coppa Italia U18 dovevano essere fuori portata, e non c’è altra ragione se non la crescita graduale dei ragazzi quella per cui avremmo partecipato.
La squadra ex U14 intanto si è rafforzata con Davide Di Meo e Gianluigi Palma Esposito.
A marzo andiamo a Roma e ci portiamo al Club la Coppa Italia Junior, U18.
Per la miseria!
Vuoi vedere che l’U18 tutto sommato ce la possiamo permettere?
(Vabbe’, i ragazzi se la possono permettere…)
Anzi, vuoi vedere che se la meritano?
E se ci mettiamo la B appena passata, la risposta è ovvia e scontata.
Si meritano il palcoscenico, se lo meritano tutto.
Fine del ripasso.
Ora atteniamoci ai fatti e freniamo l’entusiasmo.
Rimettiamo tutti i piedi per terra, o in acqua…
Anche se i risultati sino ad ora ottenuti sono strepitosi, oltre ogni più rosea aspettativa, i discorsi “prudenti” che abbiamo appena ricordato sono giusti e razionali. E lo sono anche questi al di là di ogni possibile dubbio e la di là dei risultati che sembrerebbero voler smentire la prudenza.
Scendiamo in un’acqua che sarà la nostra tra un anno o due.
E a differenza di marzo in coppa, le U18 che affronteremo, saranno meno “sperimentali” e certamente meno sorprendibili dalla nostra babygang!
Insomma, ci aspettano al varco e oramai con le armi ben affilate.
Ma a noi, ai ragazzi e al coach soprattutto, la cosa non disturba e non guasta il sonno.
I motivi per cui essere orgogliosi di questa squadra e dei suoi giovani canoisti, oltre a quanto hanno già fatto sino ad ora, ci saranno a prescindere dai risultati. Quelli già “agli atti” non sono cancellabili. Esserci a Cagliari, quando solo pensarci qualche mese fa era solo fantasia, è il segno di quanta salita sia stata già percorsa.
Crederci e provarci, quello sempre!
Volate alto ragazzi, volate senza preoccupazioni, divertitevi soprattutto.
Lasciate che siano gli altri ad avere mille e più pensieri nella testa.
Giocate liberi di vincere e anche di perdere.
Giocate liberi.
Nessuno vi chiede niente che non abbiate già ampiamente dimostrato.
Comunque andrà, festeggeremo.
Poi se ci sarà da consolare, consoleremo.
CCNA non perde, impara!
Forza ragazzi!

Addetto stampa Gino Illiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com