Italia – Germania 4-3 dts. (CCNA uber alles!)

 

Alla luce dei risultati entusiasmanti conquistati in Belgio, possiamo dirlo, nella canoa polo l’Italia è una potenza seconda a nessuno, leader alla stregua delle nazioni più quotate.
E sempre alla luce degli stessi risultati ottenuti, CCNA si dimostra ancora una volta, una di quelle storie meravigliose che stanno alla base di queste performance e di quest’impresa.
Come sempre, diamo i “numeri”, anche per giustificare questo caloroso preambolo.
Ricordiamo solo di passaggio che agli scorsi mondiali estivi 2018 in Canada la nazionale Senior è arrivata seconda e l’Italia U21 terza.
La trasferta a Mechelen (il Financial Times l’ha nominata una delle 10 città europee del futuro) ci ha visto schierare più squadre nazionali.
La Nazionale Italiana Senior, a cui abbiamo “prestato” Andrea COSTAGLIOLA e Fabrizio MASSA e la Nazionale Italiana U21 che ha schierato i “nostri” Pasquale INGENITO, Michele M. PUGLIESE, Vincenzo LUCCI e la giovanissima new entry Davide DI MEO.
Bene, entrambe le formazioni “A” sono arrivate in finale nel prestigioso torneo FLANDERSCUP 2019, entrambe contro la Germania, mentre i ragazzi della Senior “B” con i “nostri”, battendo la Svizzera si sono accaparrati l’undicesimo posto davanti a Polonia, Portogallo e Belgio.
La finale senior è stata l’esatta replica della finale di WELLAND in Canada, mentre c’è stato il salto di qualità per l’Italia U21 che anziché la finalina per il 3 posto come in Canada, ha giocato per il primo posto proprio contro i finalisti del mondiale canadese.
La Senior italiana gioca 7 partite, finale inclusa e ne vince 5.
Onore ai tedeschi vincitori ma applausi anche all’Italia, sconfitta ma protagonista di un bel torneo.
Prestazione assoluta dell’U21 italiana che gioca 7 partite e ne vince 7, tutte, percorso netto! Spagna, Belgio, Gran Bretagna campione del mondo U21 in carica, Portogallo, Svizzera, Olanda e in finale la Germania già finalista nel mondiale nordamericano, le nazionali affrontate e battute.
Nel girone la nazionale targata CCNA realizza la miglior differenza reti con la bellezza di 30 gol segnati e sole 13 marcature subite. +17, la Spagna seconda +1…
In semifinale ci tocca l’ostica Olanda, che nel suo girone ha avuto la meglio proprio della Germania e che vanta quasi la nostra stessa differenza reti. Quasi appunto. Gliene facciamo uno in più, 6-5, e approdiamo meritatamente in finale.
E veniamo al titolo dell’articolo.
È evidente il riferimento alla leggendaria partita di calcio del mondiale messicano del 1970.
Non è un riferimento bizzarro. Ci sta, ci sta, ci sta tutto.
Ad un certo punto della nostra finale di canoa polo, ci siamo trovati sul confortante vantaggio di
3-1. Punteggio rassicurante, no?
No. Assolutamente.
I tedeschi accorciano e pareggiano così da chiudere i tempi regolamentari sul 3-3 e costringerci all’over time.
Si va ai supplementari con la terribile regola del Golden gol.
Terribile se subisci, fantastica se segni.
Chi segna vince!
Ci ricordiamo di Catania?
E l’Italia dei Pasquale INGENITO, Michele M. PUGLIESE, Vincenzo LUCCI, segna (Michele M. PUGLIESE!) e vince!
Come a Catania.
Ma sono quelli di Catania!
Mostruosi!
Sono quelli di innumerevoli, strepitose imprese.
Sono quelli per cui questo sport è semplicemente meraviglioso ed emozionante.
Sono quelli dello spogliatoio con una sola doccia funzionante…
Quelli della “Sarparella”, scomoda e pietrosa, e meno male che c’è!
Sono quelli, ma non è buio? Non fa freddo? Non è domenica? E si stanno ancora allenando?
Sono questa roba qua, piccoli eroi della vita prima che fuoriclasse di questa disciplina!
Non erano soli in squadra, naturalmente.
Vale per loro, e siano da considerare come estesi a tutto il team gli applausi e gli onori!
Bravi! Come sempre, che è la più difficile delle imprese!
Appuntamento a fine agosto a Coimbra, in Portogallo.
Due segnalazioni telegrafiche, i 9 gol in classifica di Pachi INGENITO e permettetemi, il primo gol in nazionale di “Davidino” Di Meo.
Ragazzi, ci riempite il cuore di soddisfazioni!
Grazie.
Grande CCNA!

Addetto stampa Gino Illiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com