PlayOff! La marcia su Roma…

Roma, 3 e 4 Agosto

8 squadre di A Senior, CCNA c’è…
6 squadre U16, CCNA c’è…
6 squadre U14, CCNA c’è…
Fatte salve le finali femminili, il club della Sarparella è l’unica società, sottolineo unica, a schierare una squadra in tutte le categorie dei playoff.
Come noi solo Catania ma con diversi club a dividersi scena e pubblico.
Ci siamo!
Una vera e propria marcia su Roma.
CCNA ci arriva dopo 5 giornate e 22 partite con la A Senior, 2 giornate e 10 partite con l’U14 e con l’U16 che sotto le vesti di “B” è stata in acqua per altre 10 partite…
Un impegno spropositato, per tutti.
Per il club, che con i suoi canoisti e tecnici è in giro per gare ininterrottamente da marzo.
Per le famiglie che da allora hanno sincronizzato i ritmi delle giornate e dei fine settimana a quello degli allenamenti e delle trasferte.
E a parte gli scherzi, uno sforzo non indenne da conseguenze, anche per le attrezzature tecniche.
Pale, manici e canoe…
Sottoposte a stress, sollecitate ripetutamente, utilizzate fin al loro limite, la dura stagione ne ha determinato una costosa ecatombe con molti addii, prematuri e sciagurati!
Ma ne è valsa la pena. Sacrificare tanta fibra di carbonio alla causa.
Sembra l’analisi di una stagione, invece è solo il prologo.
Il bello comincia ora.
Tante ore a pagaiare, a faticare nelle ripetute sedute di “scatti”… chiudere sfiniti e col buio pesto ogni allenamento… tra lo sconforto di quando non si riusciva a fare bene nonostante l’impegno oppure l’entusiasmo di una tecnica o una tattica provata ed eseguita con successo… quando c’è stato freddo d’inverno e quando poi caldo e afa ne hanno preso il posto… e poi provare a studiare, e riuscirci con le buone o per forza… o dover andare a lavorare… con i muscoli indolenziti e il sale ancora negli occhi… o allenarsi da soli perché gli orari sono stati quelli che sono stati… gli incitamenti e i cazziatoni… gli abbracci e gli “appiccichi”… chi da una parte e chi dall’altra… chi ci ha provato e chi c’è riuscito… chi ha parlato e chi è stato zitto…
Tutta questa roba ci… “Vi” ha portati fino al prossimo week end, quello dei sogni da realizzare!
In cui si traccerà una linea e si tireranno le somme.
Giorni in cui i sogni che aleggiano, saranno, come sempre, vostri e anche un po’ nostri.
E su cui, peseranno certamente anche le aspettative.
Quelle di voi ragazzi, di voi squadre, di voi amici dentro e fuori dall’acqua e di voi compagni di squadra e basta, di voi scudettati, di voi nazionali, di voi Senior, Junior e U14, dell’allenatore.
E le aspettative di chi freme dalla riva, dalla siepe, dal pontile, da casa, sui social… amici, famiglie…
Ma di questo, voi ragazzi, non vi dovete, o meglio non vi dovreste, curare.
Ci sono giornate già consegnate alla storia di questa stagione che sono e resteranno indimenticabili.
Rappresentano un patrimonio di forza e serenità che mai, in nessun caso, potranno essere cancellate o sminuite. Sorprendenti o nella logica delle forze in campo, sono acquisite nel DNA di CCNA, qualunque sia il futuro che si scriverà in gara nei prossimi giorni.
Di sogni, quelli si, solo di quelli dovreste riempire la mente e gli occhi.
E una volta sognato, mettercela tutta, ma proprio tutta, anzi anche qualcosa in più, per realizzarlo quel sogno.
E se lo sognate assieme, assieme, anziché ciascuno per conto proprio, allora sarete già incamminati sulla strada giusta per realizzarlo!
La colpa certamente più grave per voi sarebbe quella di non sognare o, ancora peggio, non provare nemmeno a farlo!
Vi aspettano solo applausi!
In acqua, semmai ci farete caso, sentirete solo quelli!

Addetto Stampa
Gino Illiano
Foto
Erika Lucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com