A Catania! (Quanti ricordi…)

Per CCNA questo fine settimana il centro del mondo è Catania.
Le squadre, in queste ultime ore frenetiche, stanno affilando le pagaie e preparando borsoni, sacche e tutto l’occorrente per l’importante trasferta. Il coach e i preparatori dallo staff della R.EVOLUTION GYM sono impegnati “full immersion” nel tentativo di mettere a punto tutto quello che il clima, oltremodo inclemente in questo mese di Maggio, ha ostacolato in ogni modo. Ingegnandosi a rimediare alle ore degli allenamenti saltate per un meteo a livello “schifo massimo”! Ci sarebbe stato molto bisogno di qualche settimana di continuità e di intensità negli allenamenti. Invece questa pazzia climatica ha costretto l’impegno a limitarsi ai rari momenti in cui vento e pioggia hanno concesso qualche tregua.

Ci eravamo lasciati con i giovani dell’U14 a Roma nel mese di Marzo sul podio della Coppa Italia, dopo aver ceduto in finale proprio ai Catanesi. Il weekend che verrà servirà a sgombrare il campo da aspettative irragionevoli (… Catania e Siracusa schierano 4 squadre, per comprendere il seguito cha ha questo sport in Sicilia…) ma anche da sensazioni di “arrendevolezza” che qualche volta sono affiorate nei commenti negli ultimi tempi. A beneficio di tutti, un po’ di storia molto recente. Nelle ultime 2 annate il CCNA ha schierato ben 2 formazioni U14. Unica società a farlo. Alcuni di questi ragazzi sono “anziani” della prima ora, già da Sabaudia, quando il CCNA fece la sua prima esperienza in questa categoria. L’anno successivo, a batosta ancora fresca, Bacoli ospitò la Serie A, a cui è associato il campionato dei ragazzi. Fu così che nacquero le 2 U14. La U14A che quell’anno perse la finale a Catania col Catania e la U14B, che nelle acque del lago di Miseno ancora è ricordata per un incredibile rimonta a danno degli stupiti e travolti “cuginetti” del Posillipo. Tra gli applausi fragorosi di un pubblico che grazie a questo loro piccolo capolavoro, cominciò a capire che era possibile entusiasmarsi per questo splendido sport! L’anno successivo a Milano, nelle finali, la U14B inciampò in semifinale ma soprattutto nella “adulta” severità degli arbitri che li privarono sul più bello, della possibilità di schierare per la partita per il podio, la migliore formazione possibile. Quella U14B ora è la sola U14 schierata. I ragazzi ricorderanno certamente e sono pronti a chiudere i conti, anche se questa precisiamolo, è solo una tappa di avvicinamento alle finali.

sabato – 14:15 – CCNA – CUS CATANIA
sabato – 16:35 – CCNA – POL. CAN. CATANIA
domenica – 11:05 – CCNA – C.P. ORTIGIA
domenica – 13:25 – CCNA – SPORT CLUB OGNINA

La squadra di serie A del CCNA è invece già reduce dalla prima giornata tenutasi nelle acque di Agropoli. Nei ragazzi c’è la consapevolezza delle grandi difficoltà che la massima categoria nazionale mette loro davanti. E come ormai ben sappiamo e abbiamo imparato ad apprezzare, le difficoltà sono solo traguardi che è stimolante affrontare e superare. Noi non possiamo far altro che augurarci che le avversità incontrate in questi mesi di duri allenamenti siano servite a temprare spirito e muscoli. Anzi di questo siamo assolutamente certi. Ma se tutto fosse così “matematico” allora non dovremmo nemmeno scendere in acqua e passare a ritirare direttamente i premi. Lo sport però non è una scienza esatta, è tutto l’opposto! È un incrocio promesso tra la fatica e il sudore e la sorte che svolazza bendata. Per i ragazzi del CCNA c’è però un segno che riconosciamo tutti ogni volta che ci è dato poterli seguire. Quell’essere “fenomeni” che proprio a Catania ha trovato la prima consacrazione quando solcavano con le canoe la categoria U18! In quel rovente Luglio, quasi tutti gli attuali componenti della squadra salirono sul gradino più alto di quel podio. E di tutti gli altri podi che da Catania in poi, hanno trovato sul proprio cammino. E per tutti l’elenco delle soddisfazioni è lunghissimo, tra convocazioni in nazionale, trasvolate intercontinentali, i mondiali, solo per citarne alcune, diciamo più “materiali” di altre.
Si comincia coi rivali di sempre, il Posillipo.
C’è una classifica da consolidare e cinque partite per poterlo fare.
Catania non è una gitarella fuori porta. Una piccola parte della gente del CCNA sarà con le squadre. Tutti gli altri saranno alle pendici dell’Etna col cuore. Da casa ci affidiamo alle corde vocali di quelli che andranno in trasferta. Starci è un privilegio, da casa una vera sofferenza!
Forza ragazzi!
Forza CCNA!

sabato – 12:30 – CCNA – C.N.POSILLIPO
sabato – 16:00 – CCNA – CUS CATANIA
sabato – 18:20 – CCNA – C.N.MARINA S.NICOLA
domenica – 09:45 – CCNA – POL.CAN. CATANIA
domenica – 14:00 – CCNA – JOMAR CLUB

Addetto stampa Gino Illiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com